LO STREETWEAR SECONDO ANGELA PROTO

Dopo l'intervista con Clessio (customizer più importante e rilevante italia), abbiamo avuto l'occasione di intervistare Angela Proto una delle sneakerhead/creator del mondo dello streetwear più rilevante in Italia.


Vi lasciamo all'intervista.




1. COSA TI HA INDOTTO AD APRIRE UN PROFILO TIK TOK? TI ASPETTAVI TUTTA QUESTA POPOLARITÀ?


"Se devo essere onesta, è stata la noia da quarantena. Il primo video che pubblicai era un trend che non aveva nulla a che fare con le quello che tratto adesso.

Inaspettatamente quella clip di una manciata di secondi diventò subito virale e pensai di sfruttare quella piccolissima visibilità per condividere quelle che sono le mie passioni principali: Il basket, le sneakers e la moda.

Poco più di due anni fa erano pochi i creator su tiktok che si occupavano dei miei stessi argomenti, ho avuto solo la fortuna di arrivare nel posto giusto al momento giusto.

Non avevo un obiettivo, ma la gratificazione è stata grande nel vedere che quello che aumentava non era solo un numero, ma una community di persone incuriosite da quello che avevo da dire."




2. DA DOVE È NATA LA PASSIONE PER LA MODA ?


"È stata una conseguenza, nasce tutto dal mio amore per il basket, che mi ha portata ad appassionarmi alle sneakers e successivamente a tutto quello che ci girava intorno. Vedere una sneakers che amo perfettamente incorniciata dai pantaloni giusti mi ha portata a cercare di avere sempre più cura per i dettagli.



Oltretutto credo che ciò che insoddiamo sia il modo con cui più facilmente si possa mostrare la propria personalità, indossate quindi ciò che vi fa sentire bene, indipendentemente da quello che potrebbero dire gli altri. Per me la moda deve essere soprattutto LIBERTÀ."






3. COSA CAMBIERESTI DELL'ATTUALE MONDO DELLO MODA?


"Ci sarebbero tanti punti da trattare e probabilmente è una visione onirica di chi la moda la vede dall'esterno e non da chi la crea.

Se dovessi rivolgermi ai brand affermati, per quanto la cosa si stia già man mano sdoganando, vorrei vedere più passerelle calcate da corpi normali, senza discriminazione di altezza o peso.



Proprio per tornare al discorso della LIBERTÀ, non dovremmo mai pensare che un determinato capo possa essere indossato solo se si rispettano determinati canoni estetici.

Se invece le mie parole dovessero essere rivolte solo ai brand emergenti, in maniera particolare a quelli creati da giovani appassionati di moda come me, la critica si sposterebbe

sulla loro totale mancanza di idee e alla monotonia dei prodotti che propongono.

Infinite sono state le volte in cui i miei followers mi hanno chiesto di realizzare dei prodotti, ma sono consapevole di non essere una creativa e realizzare il solito prodotto copia e incolla per il gusto di guadagnare soltanto sarebbe un inutile spreco di risorse. Se volete brillare in quello che fate, studiate, siate innovativi, sperimentate.

Anche non dovesse andare bene, potrete comunque dire di averci provato veramente a fare qualcosa che sia solo vostro."





4. COSA NE PENSI DEL MONDO DELLA CONTRAFFAZIONE? CREDI SIA GIUSTO ACQUISTARE UN PAIO DI SNEAKERS AD UN PREZZO BASSO PUR DI AVERLE ?


"Chi mi segue lo sa bene, è la cosa contro cui mi batto maggiormente nei miei video. Purtroppo sono consapevole che i prezzi delle sneakers, soprattutto se parliamo di resell o di brand luxury, siano proibitivi per molti.

Dal mio punto di vista, se si ha un budget limitato è sicuramente meglio investirlo per una scarpa magari non limitata, ma che sia di qualità, piuttosto che indossare qualcosa di falso realizzato con materiali pessimi e che va ad alimentare un mercato il

Per non parlare di tutte le pagine che con il tempo ho smascherato, che oltre a proporre illegalmente merce contraffatta frodavano il cliente non spedendo il prodotto.

Se volete davvero una scarpa, piuttosto mettete da parte i soldi pian piano, per esperienza vi dico che sarà molto più gratificante e apprezzerete ancor di più il vostro acquisto."






5. VORREMO CHIEDERTI ESSENDO TU UNA DONNA, COME DEFINISCI LA FIGURA DELLA DONNA ALL’INTERNO DELLA MODA? VIENE RISPETTATA?


"Se parliamo del mondo della moda in generale, direi assolutamente di si. Se invece dobbiamo parlare di quello che è il mondo dello streetwear e delle sneakers il discorso cambia, sia per come veniamo viste dagli utenti e sia per come veniamo "escluse" dai brand.

Mi spiego meglio.

Se parliamo di utenti, non poche sono state le volte in cui io e tante altre creator che trattano i miei stessi argomenti ci siam sentite dire "ma che ne saprai tu di basket e sneakers, sei una donna" o ancora "parli di scarpe da Basket e non avrai mai mai visto una partita, sei una donna".



Se prendiamo in considerazione i brand come Nike, avrete sicuramente notato che la maggior parte delle release migliori vengono rilasciate solo in taglia maschile, questo implica che le taglie partano dal 40.

Inevitabilmente questo porta l'esclusione di molte ragazze che solitamente hanno un numero più piccolo.

Anche qual'ora vengano realizzate della stessa scarpa le taglie gs (comunemente identificate come taglie ragazzo, che vanno dal 34 al 40), purtroppo si tratta di scarpe che si costano qualcosa in meno ma oltre ad essere leggermente diverse esteticamente, vengono realizzate anche con materiali di qualità inferiore. Vi garantisco che per un appassionato non è facile da mandar giù.

Basterebbe produrre tutti i prodotti in tutte le taglie, invece di provare ad incrementare quelle che sono le uscite esclusivamente femminili come "contentino". "



6. CREDI CHE UNA PERSONA CHE NON SI TROVA A SUO AGIO CON IL PROPRIO CORPO POSSA TROVARE COME SLANCIO IL MONDO DELLA MODA?


"Purtroppo, come dicevo prima, vedo che il mondo della moda è ancora troppo indirizzato verso un prototipo di fisico e questo non aiuterebbe sicuramente chi già non è a suo agio a stare meglio, anzi probabilmente si sentirebbe ancora più fuori posto. "



7. CHE TIPO DI MESSAGGIO VUOI COMUNICARE AI TUOI FOLLOWER?


"Come avevo accennato prima, mi piace pensare che le persone che iniziano a seguirmi vogliano appassionarsi al mondo delle sneakers non solo perchè si parla di moda o perchè il resell possa essere fonte di guadagno, ma perchè siano interessati a scoprire la storia che si nasconde dietro ogni singola silhouette, il motivo per cui vengano utilizzati determinati colori o da dove nasce una collaborazione. "




8. QUALI SONO STATI I TUOI PUNTI DI RIFERIMENTO E ISPIRAZIONE?


"Sono stata catapultata in questo mondo da mio padre, la fortissima passione per il basket ci accomunava. Per il resto non credo di essermi mai ispirata davvero a qualcuno, sono sempre andata dritta per la mia strada e ho sempre preferito avere il mio pensiero su tutto piuttosto che lasciarmi condizionare e non avere una mia idea. "


9. MOLTI RAGAZZI TI PRENDONO COME PUNTO DI RIFERIMENTO. CREDI DI DARE UN GIUSTO ESEMPIO?


"Me lo auguro. È la cosa più difficile di questo lavoro, qualsiasi parola se detta male può dare un esempio sbagliato. Qualsiasi pensiero potrebbe condizionare un pubblico molto giovane o venire travisato. Prima di pubblicare qualsiasi cosa, soprattutto se si tratta di argomenti sensibili, ci penso non una ma 100 volte. In live è anche più difficile non essendoci nessun filtro, ma provo a mostrare sempre il meglio di me e a dare il buon esempio. "

10. CREDI CHE I GIOVANI D’OGGI ABBIANO UNA IDEA DI MODA GIUSTA?


" Non penso ci sia una idea giusta e una sbagliata. Ogni generazione ha avuto la sua moda, sicuramente la generazione z è stata più fortunata di me hahahha. "



11. QUALE È LA TUA SCARPA PIÙ COSTOSA? E QUELLA PREFERITA?


"La più costosa sicuramente la Jordan 1 x Off White, Colorazione Chicago.

La seconda domanda mi mette sempre in crisi, come quando ti chiedono se preferisci mamma o papà. In questo periodo ti dico la air max 1 elephant. "






12. DIFFERENZE TRA IL TUO PASSATO E IL TUO PRESENTE E ASPETTATIVE SUL TUO FUTURO?


"Non credo che i social mi abbiano cambiata poi tanto, sono sempre io ma con un bel po di amici in più.

Ovviamente, avendo ormai intrapreso questa strada si punta sempre ad una ulteriore crescita e a migliorarsi. "


13. OBBIETTIVO FUTURI?


"Piu che obiettivo, parlerei di un sogno probabilmente irrealizzabile. Mi piacerebbe davvero tanto collaborare con Nike per realizzare una mia cw di Jordan 1. "


14. COSA NE PENSI DI ACUPOFSNEAKERS?


"Acupofsneakers è un progetto che onestamente non conoscevo ma fa sempre piacere vedere giovani che hanno voglia di fare e di fare informazione, interessantissima anche l'idea di dare voce a chi vive questo mondo con le

interviste. VI auguro davvero di sfondare. "